La Falesia Dimenticata: la parete di tutti

 

Storia di un crowdfunding di successo: quando la comunità si attiva per riappropriarsi di un bene unico.

 

 

IBAN: IT56E0807805522000033017443

Intestazione: C/C DOLOMITI OPEN ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA





Oggi siamo qui a raccontarvi il risultato di questa idea che si è fatta realtà, mobilitando tutta una comunità, quella di san Lorenzo-Dorsino, ma anche tutta la comunità dei climber a livello internazionale. Tra i sostenitori della “Falesia Dimenticata”, anche Adam Ondra: per chi non lo conoscesse il più forte arrampicatore del mondo!

In 40 giorni Dolomiti Open ha raccolto 21.705,00 € con il contributo di oltre 400 persone e l’aiuto prezioso di alcune associazioni del territorio, e non solo. Un progetto unico in Italia e a livello internazionale che inizia ora e di cui sentiremo parlare prossimamente.

Come verranno utilizzati i fondi

Acquisto del terreno dal proprietario, 1.000 mq, che comprende la falesia e il bellissimo prato sottostante con annessa sorgente.

L’ ente giuridico che si farà carico dell’acquisto della falesia sarà l’associazione Dolomiti Open che, una volta acquistato il terreno, si impegnerà a realizzare anche il progetto di chiodatura degli itinerari e la sistemazione dell’area.

Ripristino dei primi dieci itinerari di salita, ripercorrendo le “vie” storiche

Il progetto continua

Il primo passo è stato fatto. Siamo alla ricerca di fondi per arrivare al completamento definitivo del progetto, e attraverso la vostra partecipazione è possibile ! Ulteriori finanziamenti serviranno per arrivare al completamento della falesia, attrezzando,oltre ai vecchi itinerari anche nuovi itinerari e sistemare in modo accessibile l’area. Tutto il progetto, dall’accesso agli spazi sottostanti la parete, è pensato in ottica inclusiva.

Dolomiti Open collabora Sportfund Fondazione per lo sport Onlus per la predisposizione di un settore dedicato all’arrampicata per tutti, dove climber con disabilità potranno muovere i primi passi e imparare in sicurezza le tecniche dell’arrampicata.

 

Continuate a seguirci e sostenerci!!!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *